Sognolotto
Pochi Spesso Subito

Cenni Preliminari

Il Gioco del Lotto è disciplinato dalla legge n. 528 del 2/8/1982 (in G.U. n. 222/82) e dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 560 del 16/9/1996. Attualmente la sua gestione è affidata all’Ispettorato Generale per il Lotto e le Lotterie, Direzione Generale delle Entrate Speciali, con sede in Roma presso il Ministero delle Finanze.
Il Gioco del Lotto è basato sull’estrazione di 5 numeri tra l’1 e il 90, effettuata su dieci ruote identificate con i nomi di dieci città (Bari, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia) e su un’undicesima ruota, istituita il 2 maggio 2005: la Ruota Nazionale.

Il Decreto Legge 13 settembre 2012, n. 158, riporta all’articolo 7 una serie di Disposizioni in materia di vendita di prodotti del tabacco, misure di prevenzione per contrastare la ludo-patia e per l’attività sportiva non agonistica. Nello specifico, al comma 4 bis, dispone che La pubblicità dei giochi che prevedono vincite in denaro deve riportare in modo chiaramente visibile la percentuale di probabilità di vincita che il soggetto ha nel singolo gioco pubblicizzato. Qualora la stessa percentuale non sia definibile, e’ indicata la percentuale storica per giochi similari.

Dove si Gioca

Puoi giocare presso tutti i ricevitori autorizzati, tramite terminali automatizzati che trasmettono immediatamente i dati all’ufficio centrale di elaborazione. Lo Stato ha affidato l’organizzazione e la gestione alla Lottomatica Spa.
Riepilogando:

  • martedì – giovedì – sabato 05:00/19:30
  • lunedì – mercoledì – venerdì – domenica 05:00/24:00

La giocata minima su una schedina del Lotto è di 1,00 euro con incremento di 0,50 euro, la massima 200,00 euro. La vincita massima ottenibile con ciascuna schedina è di 6 milioni di euro.

Per ciascuna giocata viene rilasciato uno scontrino che riepiloga tutte le informazioni necessarie. Scoprile in dettaglio consultando lo scontrino di gioco. Lo scontrino è l’unico titolo che legittima il possessore ad incassare il premio in caso di vincita.
Lo scontrino è anonimo: se lo smarrisci non avrai pi๠modo di comprovare la giocata e perderai il diritto a richiedere il pagamento del premio.
Conservalo con cura: lo scontrino non deve risultare deteriorato o illeggibile nei suoi elementi essenziali, o verrebbe considerato nullo. In caso di vincita non ti verrebbe riconosciuto il premio ma solamente restituito l’importo giocato.

Come avvengono le estrazioni

Le ruote del Lotto sono 11. Dieci di loro sono storicamente situate nei capoluoghi di provincia di Bari, Cagliari, Firenze; Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia. L’undicesima ruota, detta Ruota Nazionale, non è legata ad alcuna città , i sorteggi per questa nuova ruota, istituita il 2 maggio 2005 avvengono presso la sede di Roma.
Una delle più importanti novità introdotte nel regolamento del Gioco del Lotto con la recente Legge Finanziaria, riguarda un sostanziale cambiamento nella modalità di estrazione dei numeri.
In precedenza le estrazioni seguivano un preciso rituale che prevede la presenza di un’urna ovale al cui interno vengono inseriti e mescolati 90 bussolotti metallici estratti da un fanciullo rigorosamente bendato.La nuova procedura è resa possibile da Venus, una macchina progettata per gestire le estrazioni con la massima affidabilità e trasparenza. I numeri sono sempre visibili in ogni fase, dalla loro immissione all’estrazione, grazie ai componenti in plexiglass della macchina. Il mescolamento avviene grazie a getti di aria compressa.
Vi sono inoltre dei sistemi di protezione e sicurezza fisico/logica:

  • l’hard-disk estraibile del PC di gestione del sistema, custodito in il lettore che consente l’accesso al sistema solo tramite inserimento di apposita smart-card e di relativa password
  • le sfere numerate realizzate con materiale indeformabile, resistente alle sollecitazioni meccaniche e termiche e al cui interno non è possibile iniettare alcun materiale che ne possa alterare le caratteristiche stabilite.

Lo scontrino

Sebbene al momento del rilascio esiste una matrice sia cartacea che informatica, lo scontrino rilasciato al momento della convalida della giocata è l’unico titolo valido per la riscossione dei premi e nulla può essere chiesto senza esserne in possesso. Lo scontrino deve, quindi, essere conservato con cura fino al momento dell’estrazione, se risulta non vincente lo puoi pure gettare, al contrario, segui le indicazioni dettate dal regolamento e procedi il più presto possibile alla riscossione.

Ricordiamo che nel dubbio è possibile inserire il codice di giocata riportato sotto il codice a barre nella apposita casella di verifica nel sito della Lottomatica (la trovi quì), nel campo sotto occorrerà inserire il codice captcha poi si clicca sul pulsante arancione Cerca, in pochi istanti saprai se lo scontrino è vincente. In alternativa, puoi recarti presso una qualsiasi ricevitoria la quale, attraverso il terminale, verifica se lo scontrino risulta essere vincente.

Verifica Vincite

Lo scontrino riporta alcuni dati identificativi, eccoli:

  • Il numero di serie dello scontrino
  • La data dell’estrazione a cui è riferita la giocata
  • La ruota della giocata o l’indicazione Tutte giocando tutte le ruote
  • La somma complessiva della giocata
  • Le sorti giocate
  • La ripartizione dell’importo tra le sorti e i numeri giocati
  • La data e l’ora di effettuazione della giocata
  • Il numero che identifica la ricevitoria
  • Il numero del terminale dove si è effettuata la giocata
  • Il numero progressivo della giocata stessa
  • Il codice di controllo dello scontrino